In questo sito troverete tutto ciò di cui avete bisogno per la LEAN MANUFACTURING. Se hai un’azienda e vuoi ottimizzare il processo produttivo, ti occupi di migliorare i processi produttivi o vuoi imparare a farlo per dedicartici  in un futuro, sei arrivato nel posto giusto.

Qui, oltre a poter consultare tutte le informazioni su cosa sia la lean manufacturing o su come funziona la metodologia lean, ti  forniremo le basi per farti sapere come implementare la lean manufacturing in un’azienda

Saprete quali tecniche e strumenti di lean manufacturing dovete utilizzare in ogni caso specifico, sulla base di una strategia di miglioramento continuo definita. Non tutti i processi sono gli stessi ed è necessario essere chiari su quali sono le tecniche che possono essere più adatte all’una o all’altra.

Inoltre, abbiamo fatto una selezione di libri essenziali che non possono mancare nella vostra biblioteca se volete iniziare o continuare a muovervi più lentamente nel mondo della lean manufacturing. Potete vederli nella sezione Libri Lean Manufacturing Books.

Va da sé che il miglioramento del processo produttivo di una fabbrica è una delle chiavi per essere più competitivi sul mercato, in quanto permette un uso più efficiente delle risorse, sia umane che dei macchinari, la riduzione dei tempi di fermo macchina e delle attività che non aggiungono valore, il che si traduce in un aumento della capacità produttiva ad un costo inferiore.

Una delle strategie che stanno ottenendo il maggior numero di risultati nelle fabbriche di tutto il mondo è la metodologia di produzione snella.

Ma iniziamo dall’inizio. Che cos’è la produzione snella e come può aiutarvi a migliorare il processo produttivo dell’azienda in cui lavorate?

Cos’è la lean manufacturing?

In italiano, può essere tradotto come produzione snella,  produzione agile ma il più comune è il termine anglosassone lean manufacturing.

La filosofia della lean manufacturing cerca modi per migliorare e ottimizzare il sistema produttivo, cercando di eliminare o ridurre tutte le attività che non aggiungono valore all’interno del processo produttivo. Si basa sui seguenti sistemi di produzione:

  • TQM: Qualita’ totale
  • JIT: Giusto a tempo
  • KAIZEN: Miglioramento continuo
  • TOC: Teoria delle limitazioni
  • Reingegneria dei processi
  • 5S

Abbiamo detto prima che la lean manufacturing cerca di eliminare o ridurre le attività che non aggiungono valore al prodotto, ma quali sono le attività che non aggiungono valore?

Sono quelli che non contribuiscono in alcun modo al cliente, né contribuiscono all’avanzamento del processo produttivo. Questo tipo di attività rende il processo di produzione meno efficiente. Questi sono i cosiddetti scarti di lean manifacturing o sperpero.

La strategia di lean manufacturing identifica ciò che non aggiunge valore al cliente e tende a ridurlo o eliminarlo.

Se dovessi spiegare ad un bambino che cos’è la lean manufacturing, direi, “utilizzare le risorse necessarie e il tempo minimo per fare quello che deve essere fatto e quando deve essere fatto”.

La chiave del successo della metodologia di lean manufacturing è la piena collaborazione e comunicazione a tutti i livelli aziendali: dirigenti, quadri direttivi e operatori.

Questa nuova cultura tende a trovare modi per implementare il miglioramento continuo utilizzando risorse minime, eliminando gli sprechi, migliorando la qualità e riducendo tempi e costi di produzione.

Principi di Lean Manufacturing

Possiamo sottolinearei principi di base della Lean Manufacturing:

  • Fatelo bene la prima volta: zero difetti, questo deve essere raggiunto con l’individuazione dei problemi e la loro soluzione alla fonte.
  • Riduzione al minimo dei rifiuti: sono escluse le attività che non aggiungono valore al prodotto.
  • Miglioramento continuo: avere come assioma il potere di garantire la qualità del prodotto o servizio, cercando continuamente di aumentare la produttività e la riduzione dei costi.
  • Processi di trazione: le quantità prodotte sono prodotte in risposta alla domanda (per evitare sovrapproduzione).
  • Flessibilità: hanno la capacità di produrre una varietà di codici di prodotto diversi e in quantità diverse su richiesta.
  • Costruire e gestire un rapporto a lungo termine e la collaborazione con i fornitori, raggiungendo accordi per condividere rischi, costi e informazioni.
  • Cambiamento dell’obiettivo principale: al cliente non viene venduto un prodotto, al cliente viene data una soluzione.

Cerca di ottenere le cose giuste al momento giusto, nel posto giusto, con la giusta quantità, minimizzando gli sprechi, essendo flessibile e aperto al cambiamento e al miglioramento continuo.

Il pensiero Lean  è in continua evoluzione come risultato dell’apprendimento acquisito sull’implementazione e l’adattamento di diverse tecniche a diversi ambienti industriali o di servizio.

Vantaggi della produzione con la metodologia Lean Manufacturing

Per rimanere competitivi e creare valore per il cliente, molte aziende del segmento industriale (o di servizio) decidono  adottare la metodologia Lean.

Questo aumento di competitività deriva da una serie di benefici che l’azienda inizia a sperimentare internamente a diversi livelli gerarchici. Di seguito sono riportati alcuni esempi dei benefici ottenuti:

  • Aumento della produttività
  • Aumento della qualità
  • Aumento dei profitti
  • Aumento del fatturato
  • Aumentare il valore dell’azienda
  • Riduzione della  riconversione all’ euro
  • Riduzione dell’inventario
  • Riduzione dei tempi di consegna
  • Riduzione dei costi di produzione

E’ importante sottolineare l’importanza di una leadership impegnata nell’azienda, creando le condizioni per il raggiungimento dei suddetti risultati. Pertanto, per godere dei benefici che l’applicazione Lean Manufacturing offre, è necessario un ambiente e/o un processo che aiuti i vostri dipendenti:

  • Identificare i problemi
  • Correggere i problemi

Se gli operatori sono in grado di vedere le perdite nel loro lavoro quotidiano, saranno in grado di proporre semplici miglioramenti che ottimizzeranno le loro attività.

Perché non implementare il Lean Manufacturing?

Se il mercato ha già abbastanza casi di successo nell’applicazione della metodologia Lean, qual è l’ostacolo per metterla in pratica?

Alcuni elementi comuni che possono essere evidenziati come forze opposte all’attuazione del pensiero Lean sono:

  • Scetticismo sulla validità della filosofia Lean
  • L’idea che il Lean Manufacturing è solo un’altra iniziativa come le altre
  • L’idea che non c’è tempo per farlo funzionare.
  • Se sei il direttore di un’azienda e vuoi implementare la lean manufacturing , puoi andare in uno stabilimento che è già stato implementato e vedere come funziona. È anche possibile prepararsi sull’argomento, data l’ampia disponibilità di materiale didattico.

È molto difficile riuscire nell’implementazione della  lean manufacturing e beneficiare dei profitti, se non c’è un ambiente di lavoro che si basa su questo:

  • Le informazioni devono fluire tra tutti i livelli dell’azienda e gli obiettivi devono essere allineati.
  • I dipendenti devono essere disposti a cambiare e migliorare

Mentalità contraria al Lean Manufacturing

A volte è più facile spiegare un concetto indicando esattamente il contrario.

Inizieremo spiegando il Lean Manufacturing con un esempio storico precedente ai sistemi Lean, un esempio di ciò che si intende evitare con l’implementazione di un sistema Lean in azienda.

Facciamo un parallelo con un esempio storico, la costruzione di una delle piramidi d’Egitto (piramide di Khufu).

Per la costruzione di questa piramide sono state spese circa 2,3 milioni di pietre, in media 2,5 tonnellate, dove quasi 100.000 uomini hanno lavorato per tagliare le pietre, trasportarle e assemblarle per costruire la piramide. Ci sono voluti 20 anni per costruire.

La parte importante di questo esempio è il fatto che i faraoni avevano tre fattori scarsi oggi: lavoro, risorse in eccesso e non c’era una data di consegna delle piramidi.

Le industrie non possono contare su queste infinite risorse e devono lavorare per gestirle al meglio, ottimizzando i processi interni, con l’obiettivo di:

  • Ridurre i tempi di consegna al cliente
  • Aumentare la qualità del prodotto finale
  • Ridurre i costi di produzione
  • Ed è qui che entra in gioco la lean manufacturing

Conclusioni sul Lean Manufacturing

In sintesi, la produzione snella può essere definita come segue:

  • Flusso di lavoro continuo con scorte minime
  • Piccoli lotti di produzione
  • Livellamento della produzione adeguato alla domanda, non basato sull’efficienza di ogni singolo processo.
  • Operatori multifunzione
  • Prevenzione dei difetti

Attraverso l’implementazione della lean manufacturing siamo in grado di soddisfare le specifiche del cliente in termini di qualità, costi e tempi di consegna, massimizzandone i benefici.

La cultura del Lean Manufacturing assicura risultati già evidenziati nell’industria automobilistica e dei beni di consumo, con una migliore gestione delle proprie risorse interne, per garantire il rispetto degli elementi critici di qualità dal punto di vista del cliente.